DOMANDE FREQUENTI
TROVA TUTTE LE RISPOSTE CHE CERCHI

DOMANDE FREQUENTI

Voltura

1Cosa si intende per voltura?

La voltura è la variazione della titolarità di una fornitura di gas naturale e/o energia elettrica da un cliente ad un altro con il medesimo fornitore, con il quale è possibile negoziare anche nuove condizioni contrattuali, senza interruzione dell’erogazione di energia elettrica e di gas.

La richiesta di voltura va presentata al venditore che sta erogando il servizio, secondo le modalità previste dal venditore stesso.

2Come devo presentare la richiesta di voltura?

La voltura della fornitura può essere richiesta recandoti presso gli Sportelli Etruria Luce Gas presenti sul territorio oppure telefonicamente al numero 055 6120832

In base alla L. n. 80/2014, art. 5, co. 1, il cliente che richiede la voltura deve dimostrare, anche tramite autocertificazione, di avere "titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell'unità immobiliare".

Laddove la voltura sia richiesta telefonicamente copia dei documento richiesto dovrà essere trasmessa, debitamente compilata, al seguente indirizzo e-mail clientionline@etrurialucegasspa.it oppure a mezzo fax al seguente numero

Entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta di voltura, che deve essere completa di tutti i dati e le informazioni necessarie, ti sarà comunicata l'accettazione della voltura (nel rispetto, eventualmente, dei termini di preavviso per l'esercizio del diritto di ripensamento e della facoltà di recesso) o il rifiuto.

3Quanto tempo occorre per ottenere la voltura?

Se la richiesta di voltura viene accettata, il tempo tecnico minimo per l’attivazione contrattuale è pari a 4 giorni lavorativi.

4Il venditore può richiedere il pagamento delle morosità pregresse del precedente intestatario?

Etruria Luce Gas non può richiedere al cliente (soggetto volturante) il pagamento delle eventuali morosità pregresse del precedente intestatario (soggetto volturato), anche in presenza di punto di fornitura sospeso per morosità, a meno che non si tratti dei seguenti casi: eredità (ipotesi di voltura mortis causa) e cessione di azienda (qualora, ai sensi dell’art. 2560 c.c., i debiti risultino dai libri contabili obbligatori). Oltre alle predette ipotesi, in caso di richiesta di voltura nella fornitura Etruria Luce Gas potrà richiedere il pagamento in solido al soggetto volturante delle morosità pregresse del precedente intestatario, quando:

  • il soggetto volturante sia convivente col precedente titolare;
  • il soggetto volturante sia coniuge o parente del precedente titolare e residente presso l’immobile per cui si richiede la voltura;
  • il soggetto volturante abbia la giuridica disponibilità dell’immobile presso cui è sito il PdR e/o POD oggetto di fornitura da un momento antecedente la richiesta di voltura e relativamente al quale fanno riferimento le morosità pregresse.

Al fine di escludere l’evenienza di tali ipotesi, al Cliente potrà essere richiesto di firmare apposita “Dichiarazione di Etruria Luce Gasneità al debito del precedente intestatario”.

Nei casi in cui risulti la responsabilità in solido del volturante (vd. ipotesi descritte nella presente sezione), la richiesta di voltura si intenderà documentalmente completa, e potrà essere presa in considerazione, laddove il volturante alleghi alla richiesta stessa – oltre alle informazioni e ai documenti di cui alla L. 80/2014 - idonea documentazione attestante l’avvenuto pagamento della morosità pregressa imputabile al soggetto volturante stesso. Una volta ricevuta detta documentazione, entro 2 giorni lavorativi, Etruria Luce Gas comunicherà l’accettazione della voltura (nel rispetto, se applicabili, dei termini di preavviso per l'esercizio del diritto di ripensamento e della facoltà di recesso) ovvero il suo diniego.

5Quanto costa la voltura?

Gas Mercato Libero:

  • n contributo fisso di 20,00 € per oneri amministrativi;
  • un eventuale contributo in base a quanto fissato dal distributore locale territorialmente competente;

Gas Mercato Tutelato:

  • un eventuale contributo in base a quanto fissato dal distributore locale territorialmente competente;

Energia elettrica mercato libero:

  • un contributo fisso di 20,00 € per oneri amministrativi;
  • un eventuale contributo in base a quanto fissato dal distributore locale territorialmente competente;
6Quali dati sono necessari per fare una voltura?

I dati necessari per effettuare una voltura sono:

  • nome e cognome, codice fiscale e numero di telefono del nuovo intestatario;
  • la matricola e la lettura attuale del contatore per la fornitura gas, mentre per il servizio elettrico la lettura verrà rilevata automaticamente;
  • il tipo di uso della fornitura gas (domestico, non domestico, ecc.);
  • l’indirizzo dove far pervenire la fattura di conguaglio finale;
  • i dati identificativi del cliente cessante (codice cliente, Pod e/o Pdr);
  • in caso di affitto, il contratto di affitto regolarmente registrato.

Prima attivazione gas

Non hai una fornitura energetica attiva (perché non hai un allacciamento o non hai i contatori): chiedi a noi!

1Quanto costa l’allacciamento alla rete gas?

I costi sono stabiliti dalla società di distribuzione del gas concessionaria del servizio di zona che ha l’obbligo di pubblicarli sul proprio sito internet in un apposito prezzario.

Etruria Luce Gas si interfaccia direttamente con i distributori per avviare le pratiche su richiesta del cliente.

2Quali documenti servono per la posa contatore gas?

In occasione della richiesta di attivazione della fornitura, Etruria Luce Gas ti consegnerà i seguenti documenti:

  • allegato H/40 per la richiesta della fornitura di gas che dovrai completare e firmare;
  • allegato I/40 e allegati tecnici obbligatori che dovranno essere compilati e firmati dall'installatore che ha realizzato l'impianto. Insieme a tali documenti devi consegnare:
    • la fotocopia dell’iscrizione alla Camera di Commercio dell’installatore con tanto di certificato di abilitazione professionale;
    • dichiarazione sostitutiva atto di notorietà - autocertificazione (art. 46 e art. 47 d.p.r. 28/12/2000 n. 445) che dovrai completare e firmare. Se nell’immobile hai già attivi altri servizi di erogazione (es. acqua o elettricità), è sufficiente inviare una delle fatture al posto del modulo;
    • modulo dei dati catastali dell’immobile presso cui è attivata la fornitura di gas che dovrai completare e firmare;
    • proposta contrattuale (alcune parti del modulo sono precompilate con i dati forniti al momento dell’apertura della pratica).
3A cosa serve e come si compila l’allegato H/40?

L’allegato H/40 è il modulo di richiesta della fornitura gas che deve compilare l’intestatario del contratto di fornitura gas. L’allegato è strutturato in due parti

  • una sezione dedicata a Etruria Luce Gas che solitamente è precompilata;
  • una sezione dedicata al cliente finale, che devi compilare attentamente in ogni sua parte per evitare che la richiesta possa essere respinta dal distributore competente di zona.
4Non sono allacciato alla rete gas, come posso fare?

Per richiedere l’allacciamento alla rete gas (predisposizione delle tubazioni con eventuali scavi da eseguire) devi fissare un appuntamento con un tecnico della società di distribuzione di modo che possa, senza alcun impegno, farti un preventivo.

Per fissare l’appuntamento devi chiamare il il Servizio Clienti di Etruria Luce Gas avendo a portata di mano i seguenti dati:

  • nome e cognome, telefono, data di nascita, codice fiscale, estremi di un documento d’identità dell’intestatario del contratto;
  • l'indirizzo dove bisognerà intervenire con i lavori;
  • il tipo d’uso (cottura + acqua calda / cottura + riscaldamento con o senza acqua calda)

Etruria Luce Gas contatterà il distributore competente nella tua zona (per sapere qual è consulta il sito dell’ARERA) per fissare un sopralluogo da parte del tecnico, a seguito del quale riceverai il preventivo. Se lo accetterai, i lavori di allacciamento verranno eseguiti.

Al termine dei lavori ti verrà consegnato il codice PDR con cui potrai richiedere, richiamando il Servizio Clienti di Etruria Luce Gas, l’attivazione del servizio di fornitura con posa del contatore.

5Sono allacciato alla rete gas ma non ho il contatore, come posso fare?

Per richiedere la posa contatore devi chiamare il nostro Servizio Clienti o recarti presso il punto.clienti più vicino a te avendo sotto mano i seguenti dati:

  • nome e cognome, telefono, data di nascita, codice fiscale, estremi di un documento d'identità;
  • l'indirizzo di fornitura e l'indirizzo per l'invio delle fatture e di ogni altra comunicazione;
  • PDR;
  • tipo d'uso (cottura + acqua calda / cottura + riscaldamento con o senza acqua calda).

Con questi dati Etruria Luce Gas aprirà una pratica di posa contatore e ti consegnerà i seguenti documenti:

  • allegati tecnici, che dovrai compilare insieme all’installatore del tuo impianto e che, una volta riconsegnati ad Etruria Luce Gas, verranno inoltrati al distributore di zona;
  • allegati commerciali, che dovrai compilare, firmare e riconsegnare ad Etruria Luce Gas.

Al ricevimento della documentazione completa, verrai ricontattato dal nostro Servizio Clienti per fissare l’appuntamento per la posa con apertura del contatore.


Prima attivazione luce

Non hai una fornitura energetica attiva (perché non hai un allacciamento o non hai i contatori): chiedi a noi!

1Non sono allacciato alla rete elettrica, come posso fare?

Per richiedere l’allacciamento alla rete elettrica (collegare l’impianto alla rete locale di distribuzione) devi innanzitutto richiedere un preventivo

Al momento di effettuare la richiesta ricordati di avere a portata di mano i seguenti dati:

  • nome e cognome, telefono, data di nascita, codice fiscale, estremi di un documento d’identità dell’intestatario del contratto;
  • l’indirizzo dove bisognerà intervenire con i lavori;
  • il fabbisogno di potenza;
  • la tensione di alimentazione (di solito, per le abitazioni, bassa tensione 230 Volt).
  • Una volta ricevuta la richiesta, Etruria Luce Gas la inoltrerà entro 2 giorni lavorativi al distributore il quale, a sua volta, ha tempo 15 giorni lavorativi per elaborare il preventivo. A questo punto Etruria Luce Gas ha tempo 2 giorni lavorativi per inoltrartelo e se lo accetterai, secondo le modalità indicate nello stesso (solitamente tramite il pagamento del contributo previsto), fisseremo un appuntamento con il distributore per l’esecuzione dei lavori. Al termine dei lavori, potrai richiedere di attivare il servizio di fornitura.

    2Sono allacciato alla rete elettrica ma la fornitura non è attiva, come posso fare?

    Per richiedere l’attivazione della fornitura elettrica devi chiamare il nostro Servizio Clienti o recarti presso il punto clienti più vicino a te avendo sotto mano i seguenti dati:

    • nome e cognome, telefono, data di nascita, codice fiscale, estremi di un documento d’identità;
    • l’indirizzo di fornitura e l’indirizzo per l’invio delle fatture e di ogni altra comunicazione;
    • POD e/o codice cliente presente sul contatore;
    • potenza impegnata;
    • stato di residenza o non residenza.

    Con questi dati Etruria Luce Gas aprirà una pratica di attivazione e ti consegnerà i seguenti documenti:

    • dichiarazione sostitutiva atto di notorietà - autocertificazione (art. 46 e art. 47 d.p.r. 28/12/2000 n. 445);
    • modulo dei dati catastali dell’immobile presso cui è attivata la fornitura elettrica;
    • proposta contrattuale (alcune parti del modulo sono precompilate con i dati forniti al momento dell’apertura della pratica);
    • modulo di titolarità immobiliare;

    che dovrai compilare firmare e, una volta riconsegnati ad Etruria Luce Gas, verranno inoltrati al distributore di zona.

    3Quanto costa l’attivazione della fornitura elettrica?

    La prestazione di attivazione prevede i seguenti costi:

    • un contributo fisso di 20,00 € per oneri amministrativi dovuti a Etruria Luce Gas;
    • un contributo fissato dal distributore locale territorialmente competente
    4In quanto tempo viene attivata la fornitura di energia elettrica?

    Etruria Luce Gas ha tempo 2 giorni lavorativi dal ricevimento della documentazione debitamente compilata e firmata per trasmetterla al distributore, che deve attivare la fornitura entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione della stessa. Tieni presente che per contatori di tipo tradizionale, la prestazione viene eseguita togliendo i sigilli al contatore stesso; per contatori di tipo elettronico, l’attivazione avviene generalmente da remoto, senza necessità di intervento in loco da parte del personale tecnico.

    5Quanto costa un allacciamento alla rete elettrica?

    I costi dipendono dal tipo di allacciamento. Per maggiori informazioni consulta il sito dell’ARERA.

    6Che differenza c’è tra subentro e voltura?

    Con il subentro, la fornitura viene attivata da parte di un nuovo cliente dopo un periodo di discontinuità in cui il contatore era stato disattivato dal precedente intestatario. La voltura consiste invece nel cambio di intestatario del contratto senza interruzione dell’erogazione di energia elettrica e/o di gas.